Fotografare cos'altro è: Pensieri, proposte,

Fotografare cos'altro è: Pensieri, proposte, riflessioni e idee per valorizzare la propria vena creativae diventare fotografi migliori Non fotografate ci che , ma piuttosto cosaltro sosteneva Minor White sebbene alcuni attribuiscano la frase a Edward Weston Con questo libro esplorerai questo concetto e arriverai a comprenderne l importanza, specialmente oggi che tutti fotografano tutto, rimanendo per ancorati al puro e semplice dato visivo, a ci che si vede direttamenteSe il precedente libro di Marco Scataglini, Il fotografo non si annoia mai Bestseller suuna sorta di Manuale dIstruzioni del fotografo, questo volume ne piuttosto il navigatoreEsattamente come salendo in auto per recarci verso una destinazione sconosciuta impostiamo il navigatore per non sbagliare strada, cos lautore offre in questa nuova opera indicazioni, spunti, idee, suggerimenti per condurre il fotografo o laspirante tale verso la maturit artistica ed espressiva Organizzato come una serie di brevi saggi i citati suggerimenti , il libro offre molti spunti utili per chiunque si interessi alla fotografia, sia da appassionato, sia da praticante Soprattutto offre una visione della fotografia dallinterno, non distaccata ma coinvolta e coinvolgenteA differenza di molti altri saggi, lo scopo del volume motivazionale lautore vuole principalmente rendere consapevoli i lettori di quanto ognuno possa essere creativo anche chi pensa di non esserlo affatto e come la riscoperta di questa creativit possa essere alla base di un autentico cambio di vitaIl volume parte con una riflessione sui motivi che ci spingono a diventare fotografi, e fa unattenta riflessione su quanto sia importante avere bene in mente il proprio ruolo, e magari scegliere consapevolmente di essere e rimanere fotoamatori, anche se si sceglie di diventare professionisti La passione e la per la fotografia sono lunico vero strumento per diventare bravi fotografi Per questo il libro suggerisce alcune riflessioni sul modo in cui percepiamo il mondo, sui nostri sensi, sulle emozioni e sul modo di sfruttarle per trovare un personale modo di esprimersi, diciamo pure il proprio stile Riandando alle origini dellodierna critica fotografica, lautore si interroga poi sulla natura stessa dellimmagine fotografica, sul suo essere icona o indice, o entrambe le cose, per passare ad analizzare quanto importante possa essere la nostra convinzione di essere in grado di diventare grandi fotografi, e come in questo possa esserci daiuto, o di ostacolo, il tempo, nelle sue varie forme Infine, una serie di acuti suggerimenti su come lavorare sul campo, e come ottenere risultati incoraggianti lavorando in gruppo Il tutto con il classico stile antiaccademico dellautore, che si relaziona sempre da fotografo a fotografo con il lettore, a un livello di assoluta parit, come in un dialogo tra amici Lo scopo del libro di essere utile, piacevole, al limite divertente, una lettura per chiunque ami e apprezzi la fotografia, e la fotografia creativa nel caso specifico I suggerimenti di Scataglini, infatti, non si applicano a un genere piuttosto che a un altro sono idee, spunti e suggerimenti che valgono per la fotografia creativa in generale, poi ognuno potr declinarli per il tipo di fotografia prescelto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *